In questo articolo parliamo di un oggetto che può sembrare banale, ma in realtà è fondamentale per la salute del nostro amico felino: il tiragraffi. Come voi tutti sapete, graffiare fa parte della natura del gatto in quanto quest’ultimo possiede degli artigli molto affilati e resistenti che essendo retrattili, però, non subiscono la normale usura e, soprattutto nel caso del gatto da appartamento, poche sono le occasioni di estrarli. Ciò lo porta a strofinarli per limitarne la crescita e tenerli ben affilati, oltre ad aiutarlo nel diffondere il suo odore per marcare il territorio. Per farsi le unghie il gatto predilige solitamente le superfici verticali e fibrose. Cartone, stoffe, legno: qualsiasi oggetto di casa che abbia queste caratteristiche costituisce per lui un’attrattiva. Ne consegue che ogni sedia, ogni divano, ogni tenda ma anche ogni tappeto (a volte anche le superfici orizzontali fanno al caso loro), sono a rischio.

Quindi se il nostro gatto non ha modo di uscire ad affilare le sue unghie, per tenerle in ottimo stato e anche per marcare il territorio, è sicuramente utile provvedere all’acquisto di un tiragraffi da tenere in casa. Il tiragraffi non è altro che una struttura in materiale sia resistente che cedevole che permette al gatto di affondare le unghie e tirare con le zampe. I materiali possono essere i più diversi: dal cartone ondulato e rinforzato alle fibre naturali, come quelle di banano, fino alla corda e al legno.

Ciò che è davvero importante nella scelta di un tiragraffi è la sua stabilità: il tiragraffi deve essere stabile da opporre resistenza e non cadere, rischiando di spaventare il gatto e farlo sembrare ai suoi occhi un oggetto temibile. Se in casa avete problemi di ingombro può essere interessante scegliere un modello di tiragraffi che si sviluppa in altezza, da permettere anche al gatto di effettuare movimenti più naturali.

Leopet offre una vasta gamma di tiragraffi di varie misure, materiali, caratteristiche e colori. Vi sono quelli formati da colonne a più piani, con tanto di casette sui diversi livelli, quelli con scivoli e tunnel, fino a quelli semplici in cartone. Se in casa c’è spazio a sufficienza, come detto sopra, il più consigliato è proprio quello a più piani che permette al gatto non solo di affilarsi gli artigli ma anche di avere un luogo tutto suo. Inoltre, gli piacerà moltissimo starsene in alto a guardare.

Un modello che rispecchia a pieno tutte queste caratteristiche è il tiragraffi Siena: disponibile nella colorazione beige/marrone e realizzato in corda di sisal e morbido peluche, è alto 2 metri e permette al nostro amico felino svariate attività. Il modello presenta 6 ripiani disposti su varie altezze e ad ogni ripiano è presente un oggetto per far giocare il gatto. Vi è una scaletta che collega il primo e terzo livello, vi è un nascondiglio mobile al secondo livello in morbido peluche marrone. Al quarto livello una casetta di peluche beige  permette al gatto di riposare comodamente. Penultimo e ultimo livello sono caratterizzati da una corda oscillante e un ripiano con un topino con cui giocare. Grazie alla varietà di attrazioni che questo tiragraffi presenta il gatto potrà divertirsi e contemporaneamente fare attività fisica, importantissima per la sua salute.

Una volta che acquisterete il tiragraffi non è automatico che il gatto vi si dedichi subito e naturalmente. Anzi, il più delle volte continuerà a prestare attenzione a mobili e tessuti di casa. Con un po’ di pazienza e qualche piccolo trucco sarà semplice convincerlo a divertirsi usando il suo nuovo tiragraffi.

Un consiglio per abituarlo a usare il tiragraffi è aiutarlo nei primi contatti, per esempio facendo passare delicatamente la zampa sulla superficie del tiragraffi, oppure invogliarlo ad avvicinarsi per esempio strofinandoci sopra dell’erba gatta, che normalmente suscita l’interesse dei nostri mici. Altro consiglio utile è quello di osservare il comportamento del nostro gatto: solitamente i gatti hanno angoli preferiti e altri che invece non frequentano, e mettere il tiragraffi nelle zone della casa solitamente più abitate dal nostro micio sarà sicuramente utile a incuriosirlo verso quel nuovo oggetto.